Prenota un appuntamento con i nostri Personal Assistant

Arredare casa per lo smart working: idee per lo studio

 

Arredare lo studio

Idee d'arredo a prova di smart working

Il lavoro da casa è diventato una realtà per molti in questi mesi e la necessità di avere uno spazio organizzato e funzionale ha costretto molti a riorganizzare gli spazi, con risultati non sempre soddisfacenti. Avere una camera adibita esclusivamente a studio è una fortuna che non tutti possono permettersi, per questo vogliamo darvi qualche suggerimento utile sia per arredare al meglio una piccola stanza, sia per ricavare un'area di lavoro in un qualsiasi angolo della casa. Guardate la console scrittoio Presotto oppure Peplo: appendiabiti, specchio, panca, scrittoio o centrostanza? Per noi è perfetto per creare un angolo studio in camera da letto.
Home Working Presotto

Arredare lo studio - gli indispensabili

Iniziamo dai must have:

  • un piano di lavoro
  • una seduta confortevole
  • un'area per organizzare e stivare strumentazioni e documenti
  • la luce giusta

Se ci aggiungiamo anche un colore delle pareti riposante, ad esempio l'azzurro o il verde pastello, e un'area riparata dai rumori della casa e dell'esterno, allora avremo davvero fatto centro, ma lasciamo queste due cose come opzionali, perché non sempre è facile ottenerle (e i genitori ne sanno qualcosa...) e concentriamoci solo sui fondamentali.
Scrittoio Qwerty Cattelan Italia
Nella foto lo scrittoio Qwerty di Cattelan Italia

Il piano di lavoro per lo studio

Quando si pensa allo studio, viene subito in mente una bella scrivania ampia con tanti cassetti (e sicuramente questa è la scelta da preferire nel caso in cui abbiate una stanza dedicata), quando però gli spazi sono ristretti, tante sono le soluzioni alternative da poter utilizzare.
Innanzitutto dovete guardare la vostra casa con occhi nuovi: il disimpegno dove c'è solo l'attaccapanni, la nicchia nel corridoio, l'angolo tra due pareti? Ci sono sempre spazi inutilizzati che possono essere attrezzati per rispondere a diverse funzioni, grazie a soluzioni innovative come una mensola angolare o una libreria con ripiano a scomparsa.
Console Ninfea Novamobili

Tenete presente che le misure possono anche non essere generose, infatti basta un piano di circa mezzo metro per permetterci di appoggiare il laptop e il mouse. A tal proposito possono venirci in soccorso i tanti piccoli tavoli e console di design disponibili tra i nostri marchi. Posizionati in un angolo del salotto o, perché no, nella camera da letto, saranno funzionali ed eleganti, senza appensantire l'arredo della stanza. Nelle immagini vedete due proposte Novamobili: Ninfea con la sua delicatezza adatta a tutte le stanze ed Elle, da utilizzare freestanding o da appoggiare a piani preesistenti.
Console Elle Novamobili

Altra soluzione è aggiungere una mensola più ampia e all'altezza giusta a una parete attrezzata del soggiorno. In questo modo avrete un ripiano sufficientemente ampio per lavorare, da riconvertire a semplice libreria in caso di ospiti o di rientro in ufficio.
Per chi ha poco spazio sono inoltre disponibili tantissimi mobili a scomparsa o trasformabili, come quelle di Clei, in grado di trasformare lo spazio in un secondo, senza bisogno di riporre gli oggetti o spostare tutto ogni volta.
Sistema a scomparsa Girò Clei

Sedie perfette per lavorare

Se state seduti otto o più ore al giorno davanti al pc, dovreste prendere in considerazione una sedia ad altezza regolabile, con schienale ergonomico inclinabile, rotelle direzionali e braccioli imbottiti, ma ci rendiamo conto che possa non sposarsi bene con il vostro arredo, soprattutto se avete creato il vostro studio in una stanza molto in vista della casa, come il soggiorno o l'ingresso. Molti dei nostri marchi, come Calligaris (sedia Basil in foto) e Kastel realizzano sedute dall'incredibile comfort, studiate proprio per gli uffici, mantenendo però altissimi standard di design e bellezza. Provare per credere.
Sedia Calligaris

Librerie, mensole e archivi per la stanza studio

Se avete una stanza da dedicare allo smart working non avete che l'imbarazzo della scelta in fatto di librerie e vi rimandiamo all'articolo dedicato. Ma passiamo al caso più critico dello studio "adattato" in un'area della casa: quello che vi serve è un sistema componibile, per arredare una piccola parete nel modo più funzionale possibile. Tra i nostri brand troverete l'eccellenza del design in tal senso. San Giacomo offre la possibilità di unire e incrociare mensole con profondità e altezze diverse, così da sfruttare tutti gli spazi disponibili e anche di orientare i pensili in tutte le direzioni.
Sistemi a parete San Giacomo

Se anche i muri scarseggiano, pensate a dei contenitori mobili o a delle cassettiere, così da avere tutto a portata di mano.

L'illuminazione dello studio

La luce naturale serve, possibilmente che provenga lateralmente (mai dietro o di fronte per non affaticare la vista), ma al contrario di quello che si pensa, non deve essere forte, meglio sempre oscurarla con delle tende. Per quanto riguarda la luce artificiale prediligete le lampade a terra o alogene, così da avere un’illuminazione non diretta sullo schermo, e i colori caldi. Se avete bisogno di scrivere o leggere su carta munitevi di una lampada da tavolo direzionabile, così da avere sempre il punto luce dove vi serve. Nella foto, Birdie di Foscarini.
Lampada Birdie Foscarini